Archivi categoria: 90 Ortaggi: Fragole

Propagazione delle fragole stolonifere

Le fragole sono facili da coltivare: è possibile piantare il seme, ma è più facile utilizzare le piantine già pronte reperibili nei mercati o nei vivai. La piantagione si può fare tutto l’anno ma, siccome la produzione avviene comunque nella primavera successiva, è consigliabile metterle a dimora in autunno. La distanza di impianto è di 30X30 centimetri circa; è consigliabile stendere sul terreno un foglio di plastica agricola, nero, sistemando le piantine in appositi fori. Questo offre due vantaggi: la mancata crescita di erbe infestanti, e una maggiore pulizia dei frutti che non entrano in contatto con la terra.
Io personalmente preferisco coltivarle in vaso e togliere con le mani le erbe infestanti.
Le piante andrebbero sostituite dopo due anni di produzione. Se la varietà è stolonifera, è possibile utilizzare le piantine emesse alla fine dell’estate, come descritto più sotto.

 Ho approfittato di alcuni vecchi tubi di cemento: dopo averli tagliati a misure diverse, li ho riempiti di terra e vi ho piantato le fragole. Verso la fine dell’estate queste hanno emesso una quantità di stoloni (getti) che si sono lanciati al di fuori dei vasi, posizionandosi a terra dove hanno emesso radici creando quindi nuove piantine.

Sotto:

Foto 1, la pianta genera gli stoloni.  Foto 2, questi giunti a terra hanno messo radice producendo molte nuove piantine.

 

 

9998-fragole-002X600.jpg

 

9997-fragole-003X600.jpg

 

Con uno strumento adatto togliete le nuove piantine dalla terra. Non staccatele dallo stolone: in questo modo la piantina continuerà ad essere nutrita dalla pianta madre finché le sue radici non si saranno adattate al  trapianto.

Sotto:

Foto 3, una piantina appena tolta dal terreno.  

9996-fragole-004X600.jpg

Foto 4: La piantina è stata sistemata in vaso, e posta accanto alla pianta madre, in modo che lo stolone continui a funzionare da “cordone ombelicale”. Dopo una quindicina di giorni, quando la piantina avrà attecchito, sarà possibile staccare lo stolone e sistemare il vaso in qualsiasi altra posizione; eventualmente in primavera sarà possibile trapiantare la nuova pianta di fragole in terra. 

 

 

9995-fragole-005X600.jpg

 

 

L’ortica è utilissima.

Nel ripulire i vasi dalle infestanti, una ortica è stata risparmiata. (Vedi la foto sotto) Questa erba, infatti, è utilissima per molteplici usi. Per esempio è un efficace insetticida. Verso marzo-aprile, quando cominciano a farsi vivi i pidocchi delle piante, producete un macerato lasciando mezzo chilo di ortica fresca in un secchio d’acqua di circa dieci litri. Filtratelo, mettetelo nello spruzzatore e distribuitelo su tutte le vostre piante, anche fiorifere (per esempio, le rose).

9999-fragole-001X600.jpg

E’ un insetticida efficace oltre che assolutamente ecologico ed innocuo per l’alimentazione. La stessa ortica infatti, come facevano i nostri nonni, si può cucinare e mangiare come gli spinaci, o si può utilizzare per squisite frittate.

 

 

Condividi

Visita il mio blog:

http://coltivarelorto.myblog.it

 

99999-TESTATINA.jpg