Archivio mensile:gennaio 2011

Raccogliere i semi della zucchina rampicante siciliana (Serpente di Sicilia)

 

RACCOGLIAMO I SEMI DELLA
ZUCCHINA RAMPICANTE SICILIANA

Tutti conoscono questo ortaggio, molto ornamentale e produttivo. Purtroppo, è molto difficile, oggi, trovare in commercio i semi.
Del resto, questi semi conservano la loro capacità germinativa per due o massimo 3 anni, per cui occorre ricrearne una piccola scorta, preferibilmente
un anno sì e uno no.
 

Le zucchine siciliane destinate al seme
sono rimaste appese alle piante, ormai secche, La zucchina a fiasco (a destra nella foto) è un esemplare della varietà Tromboncino di Albenga, lasciata anch’essa per seme.
Le ultime zucchine sono state raccolte nel mese di settembre, ma già da luglio ne avevo scelte un paio da lasciare invecchiare sulla pianta, per ricavarne il seme fresco. La pianta è ormai secca, ma la zucchina (ormai zucca) non ne soffre, al suo interno custodisce e matura i semi

La zucchina è lunga oltre 150 cm. I semi sono tutti raggruppati verso la sua parte finale
La zucchina, lunga più di un metro, viene posta su un supporto solido e pulito per essere aperta e ricavarne i semi.

La zucchina, che ha formato una buccia molto coriacea, viene aperta con un attrezzo adeguato.
Tagliare il frutto a pezzi e spaccarlo a metà nel senso della sua lunghezza. I semi sono veramente molti per cui non serve preoccuparsi se qualcuno viene rovinato, cosa che, peraltro, avviene raramente.

I semi sono ancora avvolti in un involucro umido e pastoso.

Nonostante la pianta non abbia ricevuto innaffiature praticamente dal mese di  settembre, semi sono ancora inclusi in una massa molto umida.

I semi ora vengono posti ad asciugare

I semi ora vengono separati manualmente dalle altre parti della zucca, e vengono allargati su un supporto adatto a favorirne l’asciugatura (nella foto, un cartone)
Poneteli al sole e ritirateli al coperto quando il tempo è umido. Date loro almeno una settimana di tempo, rigirandoli ogni giorno e cambiando spesso il cartone, finché non saranno completamente asciutti.
Potete conservarli in un vasetto di vetro ben chiuso, oppure in una bustina di carta spessa, ponendoli in un luogo assolutamente asciutto e lontano dal sole o da altre sorgenti di luce.

Ecco i bellissimi semi, grassi e brillanti. In primavera forniranno sicuramente dei frutti squisiti ed abbondanti.

 

Buon orto a tutti!

 

 

 


Coltivare l’orto
gruppo aperto

ISCRIVITI


Coltivare ortaggi in giardino e sul balcone
DIVENTA FAN

Altre  informazioni utili sulla coltivazione dell’orto le puoi trovare sul mio libro: Coltivare l’orto
BUON ORTO A TUTTI!!!