Sistemare i tutori per le fave

 

Sistemare i tutori per le fave

Le fave  seminate in novembre sono già molto cresciute, e guadagnando in altezza sono sempre più soggette ad essere abbattute anche da un vento modesto.

Inoltre la coltivazione si presenta disordinata, e l’accesso tra le piante è reso difficile per tutte le operazioni necessarie, sia per estirpare le erbe spontanee, che per cimare le piante; così pure sarà difficile operare la raccolta senza danneggiare le piante troppo fitte, che finiranno per intrecciarsi tra loro.

 

E’ opportuno collocare dei sostegni (detti, in orticoltura, tutori) per sostenere le piante e contenerle. Mentre nel caso di altri ortaggi come i pomodori si ricorre a singoli paletti (spesso sono usate le canne) per le fave invece è conveniente usare un altro sistema.

 In pratica si possono tendere lungo i filari dei fili di rafia colorata che siano visibili e svolgano la funzione di piccoli recinti.

 

Si procede così: collocare dei paletti ben infissi nel terreno, alla distanza di circa un metro e mezzo l’uno dall’altro. Tendere poi un filo di rafia (quella venduta in rotoli) tra un paletto e l’altro scendendo lungo un lato del filare, poi risalire dall’altro lato facendo in modo che le piante restino racchiuse tra i due tracciati di rafia.

Questa operazione va ripetuta anche tre volte, a mano a mano che le piante si sviluppano in altezza.

 

Ora l’accesso tra i filari è più agevole,si può procedere ad estirpare le erbe selvatiche, se necessario.

 

BUON ORTO A TUTTI!!!

  


Coltivare l’orto
gruppo aperto

ISCRIVITI


Coltivare ortaggi in giardino e sul balcone
DIVENTA FAN

Altre  informazioni utili sulla coltivazione dell’orto le puoi trovare sul mio libro: Coltivare l’orto
BUON ORTO A TUTTI!!!
Sistemare i tutori per le faveultima modifica: 2011-02-21T12:04:00+01:00da hobbyorto
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Sistemare i tutori per le fave

  1. bruno

    La cimatura sempre facoltativa si può fare per lo più su:
    pomodori da tavola: sopra la sesta corona produttiva
    pomodori lunghi o ciliegini: a due metri di altezza
    fave: a 1,50 metri circa
    cetrioli: i getti più lunghi di 2 mt
    angurie e meloni: fesistono tecniche diverse
    melanzane: sopra 1,50 metri
    saluti bruno

Lascia un commento