GLI UCCELLINI D’INVERNO. CONVIENE FARSELI AMICI

Uccelli nell’orto d’inverno. Conviene farseli amici

Uno dei principali problemi di chi coltiva l’orto è la difesa dagli uccelli. Ai nostri fini possiamo dividerli in due gruppi: gli insettivori e i granivori. Mentre i primi sono dei validissimi collaboratori perché predano gli insetti parassiti, i secondi sono un vero flagello specialmente nel periodo delle semine

Esiste poi una terza varietà, quella degli uccelli onnivori, che si cibano cioè tanto di semi quanto di insetti.
Chi ha memoria delle lotte studentesche degli anni ’70 forse ricorderà quello che al momento era un elemento di celebrità, il Libretto rosso di Mao. Conteneva molte massime utili alla conquista e al mantenimento del potere, ed una di questa era “Se
non puoi distruggerlo, fattelo amico”.
Si riferiva naturalmente ai nemici della rivoluzione. Ma noi possiamo applicare la massima ai nemici del nostro orto, gli uccelli.

Mangiatoie per uccelli. Si trovano su internet, basta fare una ricerca a questa voce.
 

Infatti, perché rovinarci la vita in battaglie estenuanti destinate ad essere perdute? Sappiamo bene che gli onnivori, come i merli ed i passeri, danneggiano le nostre semine specialmente d’inverno, quando non riescono a trovare gli insetti succulenti che abbondano dalla primavera all’autunno.

Una soluzione di compromesso per proteggere le nostre semine invernali potrebbe  essere quella di fornire agli uccellini del cibo alternativo, più facile da ottenere.  Basta collocare nell’orto delle mangiatoie appese ad una certa altezza, regolarmente rifornite di briciole di pane o granaglie varie.

Un passero. oto da: Guida alla natura in campagna, Edagricole.

In fondo, il vero ortolano ama la natura e si dispiace quando deve far del male a delle piccole creature, come gli uccellini. Dal loro punto di vista, loro vogliono solo vivere e non hanno idea che quei semi sotterrati siano lì perché ci servono. Forse pensano che li abbiamo buttai via, quindi se ne servono.

Per impedire la scalata ai gatti e ai topi la mangiatoia deve essere appesa o posta su un palo stretto e liscio, alto almeno un paio di metri.  Una volta posizionata la mangiatoia, è importante che gli uccelli vi trovino il cibo regolarmente fino alla primavera.  Per nutrire i granivori come il passero, il fringuello e il cardellino e il verzellino, si possono mettere nella mangiatoia pane vecchio, biscotti vecchi e semi di girasole, canapa o altre granaglie miste.
Per gli insettivori come il pettirosso, il merlo, la cinciarella e la cinciallegra si possono usare briciole di dolci, frutta, larve della farina, polenta, avanzi di formaggio. 

Mangiatoia autocostruita. Buon Natale anche agli uccellini!

(disegno da: La Bussola del verde)

 

I libri di Bruno Del Medico (autore di questo blog)
li trovi QUI
con SCONTI E OMAGGI

 
Freschissimo di stampa

500 SEGRETI PER AVERE UN ORTO MERAVIGLIOSO

Ottobre 2012 prima edizione

Formato 17X24

320 pagine

Prezzo euro 18l,90

Vedi sconti e omaggi

 


Coltivare l’orto
gruppo aperto

3500 iscritti!!

ISCRIVITI


Coltivare ortaggi in giardino e sul balcone
6300 fans!!!

DIVENTA FAN


Fare l’orto diventa
Hobby dell’anno


DIVENTA FAN


Fare l’orto, che passione!

DIVENTA FAN

BUON ORTO A TUTTI!!!
GLI UCCELLINI D’INVERNO. CONVIENE FARSELI AMICIultima modifica: 2012-11-19T18:45:45+01:00da hobbyorto
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “GLI UCCELLINI D’INVERNO. CONVIENE FARSELI AMICI

Lascia un commento